comunicazione-ambientale-viral-marketing

Comunicazione Ambientale: come rendere virale una campagna di promozione

  • 4 min read

La viralità è un aspetto molto importante delle tue campagne di comunicazione ambientale. Perché? E a cosa ci riferiamo quando parliamo di comunicazione virale?

Viral Marketing: cos’è

Il Viral Marketing si riferisce alle strategie e alle tecniche di marketing che hanno l’obiettivo di rendere virale una campagna di promozione, ovvero di pianificare un contenuto promozionale capace di sfruttare il potere delle reti sociali e del passaparola per far sì che il messaggio pubblicitario si propaghi proprio come un virus, senza arrestarsi e coinvolgendo sempre più soggetti. Da qui il termine Viral Marketing.

L’obiettivo della comunicazione virale, dunque, è quello di far breccia nel cuore dell’interlocutore così da indurlo alla condivisione. Il passaparola, infatti, farà viaggiare questo messaggio di persona in persona, di contatto in contatto all’interno del network interessato in modo spontaneo, rapido e veloce. La promozione tipica del Viral Marketing è indiretta, perché inserita in un contesto determinato e specifico e all’interno di questo si colloca in modo perfetto e preciso.

Sai cosa significa tutto questo per te? Sai quali importanti vantaggi comporta?

Leggi anche: Come comunicare l’Ambiente.

I vantaggi del Viral Marketing per l’Ambiente

  • Il Viral Marketing ti permette di agire positivamente sulla brand awareness, ovvero sulla notorietà del tuo brand.
  • Il Viral Marketing stimolerà il riconoscimento del tuo brand e ne favorirà il ricordo presso il pubblico di riferimento.
  • Il Viral Marketing ti consentirà di ottenere tanta promozione con un investimento low cost.

Come rendere virale la tua campagna di Comunicazione Ambientale

Chiarito cos’è il Viral Marketing e a cosa ti serve, cerchiamo di capire come fare per rendere virale la tua campagna di Comunicazione Ambientale. Di seguito trovi 6 preziosi consigli:

#1. Pianificare il giusto messaggio per le giuste persone

Affinché una campagna di Comunicazione Ambientale diventi virale è fondamentale la potenza del messaggio, il suo contenuto. Il punto di partenza per elaborare un contenuto virale è che sia pensato per le giuste persone, sulla base delle loro esigenze, gusti, abitudini e necessità. Solo così riuscirà ad attrarre la loro attenzione, a incuriosirli e a coinvolgerli.

#2. Lanciare il messaggio all’interno del network realmente interessato

Puoi progettare il messaggio migliore del mondo, ma se non fai in modo che incontri la giusta audience, quella per cui lo hai pensato, sarà destinato al fallimento. Dopo aver realizzato il tuo contenuto, sarà fondamentale che lo veicoli all’interno del network di persone realmente interessate. Da qui comincerà poi a propagarsi in modo rapido e virale.

#3. Studiare un messaggio particolarmente emozionante e coinvolgente

Vuoi che il tuo messaggio diventi virale? Bene, deve essere potente, deve suscitare emozioni profonde e con intensità. Le emozioni sono la leva su cui devi puntare per far scaturire il meccanismo virale di passaparola: emozionando il tuo interlocutore, si sentirà coinvolto e chiamato in causa dal tuo messaggio, così sarà inconsciamente invogliato alla condivisione.

#4. Il tuo messaggio deve avere una caratteristica specifica

Una specifica caratteristica deve spiccare su tutte le altre, il tuo messaggio deve eccedere e distinguersi in qualcosa di specifico e di identificativo. Può essere divertente oppure drammatico, può essere ironico, può essere romantico, può indurre alla riflessione, può creare imbarazzo o andare controcorrente. Il contenuto deve avere un’identità precisa e immediatamente percepibile.

#5. Il tuo contenuto deve caratterizzarsi per un tono di voce preciso e un linguaggio deciso e distintivo

Il contenuto del tuo messaggio deve sempre esser supportato anche dal tono di voce e dal linguaggio: tutto deve essere studiato in modo da comunicare il medesimo intento, tutto deve essere pensato con coerenza, deve suscitare le medesime emozioni e parlare quelle parole che sapranno far breccia nel cuore dell’interlocutore, rafforzando il contenuto.

Leggi anche: Il Piano di Comunicazione Ambientale.

#6. Seguire l’andamento della campagna e spingere le condivisioni

La viralizzazione ha bisogno di una spinta potente e continua. E tu devi fare il tuo! Segui, passo dopo passo, l’andamento della tua campagna di Comunicazione Ambientale, monitora i risultati, individua i punti di forza e agisci su questi. In particolare, dovrai sfruttare il potere dei Social e la potenza dei loro network per attivare e nutrire il passaparola, spingendolo in modo tale che diventi virale.

Leggi anche: Perché integrare i Social Network nel tuo Piano di Comunicazione Ambientale?.

 

Vuoi rendere virali le tue campagne di Comunicazione Ambientale? Vuoi ricevere informazioni? Hai bisogno di un preventivo?

Contatta Daniele Romei, consulente in comunicazione aziendale ed ambientale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.