Food Marketing

Food Marketing: cos’è + 6 consigli per vendere

  • 5 min read

Si dice che l’Italia sia il Paese della moda, dei paesaggi incantevoli e del buon cibo. E, in effetti, amiamo il bello, adoriamo il buono, ci lasciamo conquistare dalle emozioni sensoriali. Quel che ci manca, però, è la capacità di saperci vendere, di valorizzare le nostre bellezze e di renderle apprezzabili e note per quel che realmente valgono. E il settore Food conosce molto bene tali mancanze. Ecco perché in questo post voglio approfondire con te la tematica del Food Marketing, per capire cos’è, quali sono i suoi vantaggi e come sfruttare tutte le opportunità che può riservare al tuo business.

Food Marketing: cos’è

Il Food Marketing è l’insieme delle strategie e delle tecniche di marketing e di comunicazione che hanno l’obiettivo di sviluppare il posizionamento dei brand nel settore del food, di raccontare la loro storia, di gestire la loro reputazione, di trovare nuovi clienti e di fidelizzare quelli già acquisiti.

Ma, oltre la strategia e la pianificazione, c’è di più. Il Food Marketing ha uno scopo ben preciso e non semplice da realizzare. Quale? Quello di far vivere un’esperienza di acquisto che sia capace di:

  • coinvolgere i sensi,
  • suscitare emozioni intense e positive,
  • attrarre l’attenzione, rassicurare e fidelizzare.

Com’è possibile riuscirci? Di seguito trovi i miei 6 consigli, utili accorgimenti che ti consentiranno di sfruttare a tuo vantaggio (e delle tue vendite) il Food Marketing.

Food Marketing: 6 consigli per vendere

Quello del Food Marketing è un territorio vasto e complesso, prezioso per garantire vendite al tuo business. Qui ti suggerisco 6 consigli per sfruttare le irrinunciabili opportunità che ti garantiscono le strategie e le tecniche di Web Marketing:

#1. Rassicura le persone

La prima, essenziale, tecnica per indurre le persone a concederti la loro attenzione (sì, oggi l’attenzione delle persone è un lusso!) e per convincerle a fidarsi di te è rassicurarle, farle sentire al sicuro, farle sentire bene e suscitare sentimenti di serenità. In che modo puoi riuscirci? Utilizzando le giuste parole, quelle capaci di condurre la conversazione e l’attenzione delle persone esattamente dove tu desideri. Le parole hanno un potere magico, sono capaci di far sentire le persone importanti, di suscitare emozioni e sentimenti positivi, di ispirare fiducia.

#2. Conosci le persone e emozionale

Conoscere le persone significa capire quali sono il loro bisogni e quali necessità puoi soddisfare. Di più, significa comprendere cosa desiderano, quali sono i loro sogni e in che modo puoi sorprenderli ed emozionarli. Sarà questo a fare la differenza: regalare loro un sogno, far vivere un’emozione indimenticabile, che vada ben oltre la mera e indistinta soddisfazione di un bisogno, ti distinguerà e li conquisterà.

#3. Racconta una Storia, la tua Storia

In questo consiglio ho racchiuso due elementi fondamentali del Food Marketing e, più in generale, del Marketing:

  • la tua identità: chi sei, qual è la tua storia, quali sono i tuoi core values, qual è la tua mission e quale la tua vision;
  • lo Storytelling, ovvero la strategia, la tecnica e la capacità di raccontarti come stessi narrando una storia avvincente, emozionante e reale.

#4. Sfrutta il Design

Il Design è un elemento fondamentale nelle strategie di Food Marketing perché custodisce in sé molti importanti vantaggi:

  • ti permetterà di raccontare la tua Storia in modo distintivo e unico;
  • realizzare un’immagine aziendale coordinata ti consentirà di stimolare facilmente il tuo ricordo e di favorire il riconoscimento del tuo brand con immediatezza;
  • è lo strumento che renderà seducente il tuo prodotto;
  • stimolerà la curiosità e l’attenzione delle persone a livello inconscio, oltrepassando le considerazioni razionali e i limiti che spesso impongono.

Ecco perché scegliere il giusto Design, quello capace al tempo stesso di raccontarti e di attrarre le persone è un’attività imprescindibile per strategie di Food Marketing efficaci e funzionali, è un’attività che richiede competenze e professionalità specifiche.

#5. Affida un ruolo di rilievo alle strategie di Web Marketing

Il Food Marketing senza il Web Marketing oggi funziona poco. O funziona male. O funziona zero. Nell’èra della Rete e dell’online, pensare di promuovere la tua attività nel settore del Food senza poter contare su una pianificata strategia di Web Marketing è impensabile. Ti spiego perché.

Cosa fanno le persone quando vogliono trovare un buon ristorantino in cui cenare il sabato sera? O una buona pizzeria in cui fermarsi al ritorno dall’ufficio? Cercano in Rete quel di cui hanno bisogno: si informano, si documentano, analizzano, leggono e trovano quel che desiderano. E se tu in Rete non ci sei? Quanti potenziali clienti stai perdendo?.

Leggi anche: Digital Marketing e Food: la ricetta del successo.

#6. Crea una community e coccola i clienti fidelizzati

Online e offline, usa tutti gli strumenti che hai a disposizione per creare una community fidelizzata attorno a te e al tuo brand, un gruppo di persone che apprezzano e amano i tuoi prodotti, che si fidano di te e che ti sono affezionate. Queste saranno lo zoccolo duro del tuo business, le persone che acquisteranno di più da te e con minor costo perché già convinte della bontà della tua offerta. Non solo, saranno loro a promuovere un passaparola positivo e virale presso il loro pubblico di riferimento, permettendoti di raggiungere gratuitamente nuovi potenziali clienti. Ripeto, gratuitamente. Ma, ancora, queste persone saranno anche più propense all’acquisto dei tuoi prodotti o servizi perché a consigliarlo è stata una persona di loro conoscenza e perché lo ha fatto in modo disinteressato, senza nessun ritorno ma solo sulla base dell’esperienza che con te ha vissuto.

 

Cerchi in Consulente che ti supporti nelle tue attività di Marketing e di Comunicazione nel settore del Food?

Contatta Daniele Romei, consulente in comunicazione aziendale ed ambientale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.