Cosa significano logo, logotipo, marchio, payoff e marca?

Scopriamo insieme il significato di alcune delle parole più utilizzate in ambito comunicazione come logo, logotipo, marchio, payoff e marca

“Un logo (abbreviazione di logotipo; plurale loghi dal greco λόγος logos “parola” and τύπος typos “lettera”) è la scritta, che solitamente rappresenta un prodotto, un servizio, un’azienda, un’organizzazione, una band musicale o altro ancora. Tipicamente è costituito da un simbolo o da una versione o rappresentazione grafica di un nome o di un acronimo che prevede l’uso di un lettering ben preciso.” (Wikipedia)

Dunque il logo è quella scritta, simbolo o entrambi che rappresenta un’azienda, un servizio, un evento etc..

Il logo può essere formato esclusivamente dal Logotipo e quindi essere rappresentato da un letterig che riproduce un espressione fonetica ad esempio: Coca – Cola, IBM, ASUS etc..

Oppure il logo può essere formato esclusivamente da un Pittogramma, Ideogramma, monogramma e acronimo oppure da una combinazione di due o più di questi con il logotipo.

Un Pittogramma è un segno iconico che rappresenta in modo preciso una cosa/servizio/attività ad esempio se io ho la rappresentazione di un piatto di pasta significa che voglio proprio “rappresentare” della pasta.

Un Ideogramma invece è un segno non iconico o comunque a bassa iconicità e quindi non ha uno stretto legame di senso con la cosa/servizio/attività che rappresenta. Ad esempio la Mela della Apple. Riallacciandoci al precedente esempio della pasta potrei usare il piatto di pasta per indicare che “ho fame”. In questo caso avrei un ideogramma.

Un Monogramma è un simbolo grafico ottenuto sovrapponendo o combinando in altro modo due o più lettere di una stessa parola o gruppo di parole ad esempio il marchio Chanell o Rolls Roys

Un Acronimo è un simbolo grafico ottenuto utilizzando solo alcune lettere (generalmente le iniziali) di un’azienda, organizzazione, prodotto ad esempio il marchio FCA o IBM. In sostanza è una forma speciale di Logotipo.


Il marchio, in diritto, indica un qualunque segno suscettibile di essere rappresentato graficamente, in particolare parole (compresi i nomi di persone), disegni, lettere, cifre, suoni, forma di un prodotto o della confezione di esso, combinazioni o tonalità cromatiche, purché sia idoneo a distinguere i prodotti o i servizi di un’impresa da quelli delle altre. (Wikipedia)

In sostanza il Marchio è un logo riconosciuto legalmente come appartenente ad una data azienda.


Il Payoff è Il termine è utilizzato, nel linguaggio pubblicitario, per indicare l’elaborazione verbale che sintetizza il posizionamento dell’azienda o del prodotto a cui si riferisce. Per “posizionamento” si intende lo spazio occupato dal prodotto o dall’azienda nella mente del target, in parole povere la personalità del prodotto o dell’azienda. (Wikipedia)

Dunque il Payoff deve riassumere in modo sintetico l’essenza di un’azienda, di rafforzarne il marchio e di conseguenza la percezione positiva.

Ad esempio:

Ecofar – Made to be usefull

Nike – Just do it

Barilla – Dove c’è Barilla c’è casa


La marca o brand (il secondo è un sinonimo mutuato dalla lingua inglese) è un nome, simbolo, disegno, o una combinazione di tali elementi, con cui si identificano prodotti o servizi di uno o più venditori al fine di differenziarli da altri offerti dalla concorrenza. (wikipedia)

Per farla in modo molto semplice il Brand è molto di più del semplice logo. E’ l’unione del logo alla storia dell’azienda che rappresenta ai suoi testimonial, ai suoi prodotti e alle persone che vi lavorano.

Curare il brand di un’azienda significa curare la comunicazione nel suo complesso.



2 commenti su “Cosa significano logo, logotipo, marchio, payoff e marca?”

  1. Ciao,
    per quanto riguarda ad esempio “cascina Ovi”, come lo definisci tecnicamente il suo “ristorante osteria”?
    C’è una differenza tra quella sorta di specifica e un pay off no?

    1. Ciao Mary, tecnicamente è un pay-off perchè ha il compito di riassumere in una frase semplice l’essenza dell’azienda. Sicuramente avrebbe spostato le scelte di un possibile avventore dire:

      Ristorante

      Ristorante Osteria

      Ristorante Enoteca

      Ristorante Tipico…

      Alla luce di questo mi sento di dire che, nella loro semplicità, sono rafforzative del logo e servono da chiave interpretativa quindi un pay off a tutti gli effetti… certo non resterà nella storia del marketing..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *